Informazioni su Gestione criptaggio

17 maggio 2024

ID 116304

Kaspersky Endpoint Security Cloud consente di configurare il criptaggio dei dispositivi gestiti che eseguono Windows e macOS. Il criptaggio impedisce ad altri utenti di ottenere l'accesso non autorizzato ai dati archiviati nel dispositivo dell'utente.

La funzionalità è disponibile solo se Kaspersky Endpoint Security Cloud è stato attivato con una licenza Kaspersky Endpoint Security Cloud Plus o Pro.

I dispositivi che eseguono Windows vengono criptati utilizzando Crittografia unità BitLocker. BitLocker è una tecnologia che fa parte del sistema operativo Windows. Kaspersky Endpoint Security for Windows cripta contemporaneamente tutte le partizioni logiche dei dischi rigidi di un dispositivo. Le chiavi di ripristino vengono archiviate nell'infrastruttura Kaspersky Endpoint Security Cloud.

Il criptaggio è supportato in Kaspersky Endpoint Security for Windows a partire dalla versione 10 Service Pack 2.

È consigliabile non spostare un disco rigido da un dispositivo criptato a un altro dispositivo. In caso contrario potrebbe non essere più possibile utilizzare la chiave di ripristino per ottenere l'accesso se l'utente dimentica la password.

I dispositivi che eseguono macOS vengono criptati utilizzando la funzionalità di criptaggio del disco FileVault. Quando un amministratore avvia il criptaggio FileVault per un dispositivo utilizzando Kaspersky Endpoint Security Cloud, Kaspersky Endpoint Security for Mac richiede a un utente di questo dispositivo di immettere le proprie credenziali. Il criptaggio del disco inizia solo dopo che l'utente fornisce le credenziali e il dispositivo viene riavviato. Le chiavi di ripristino vengono archiviate nell'infrastruttura Kaspersky Endpoint Security Cloud.

Il criptaggio è supportato in Kaspersky Endpoint Security for Mac a partire dalla versione 11.

È possibile abilitare il criptaggio in più profili di protezione contemporaneamente e definire impostazioni di criptaggio identiche. Successivamente, se necessario, è possibile modificare le impostazioni di criptaggio separatamente per i dispositivi che eseguono Windows e per i dispositivi che eseguono macOS. Se non è più necessario criptare i dispositivi degli utenti, è possibile disabilitare il criptaggio.

È inoltre possibile visualizzare il rapporto sul criptaggio.

Hai trovato utile questo articolo?
Cosa pensi che potremmo migliorare?
Grazie per il feedback! Ci stai aiutando a migliorare.
Grazie per il feedback! Ci stai aiutando a migliorare.