Passaggio 2. Importazione del file di esportazione in Kaspersky Security Center Cloud Console

16 aprile 2024

ID 195040

Per trasferire le informazioni sui dispositivi gestiti, gli oggetti e le relative impostazioni esportate da Kaspersky Security Center Web Console, è necessario importarle in Kaspersky Security Center Cloud Console distribuita nell'area di lavoro. Ciò consente di creare un pacchetto di installazione indipendente e utilizzarlo per la reinstallazione di Network Agent nei dispositivi gestiti.

Prima di avviare la Migrazione guidata in Kaspersky Security Center Cloud Console, assicurarsi che la lingua di localizzazione corrente sia la stessa della lingua di Kaspersky Security Center Web Console durante il processo di esportazione. Se necessario, cambiare la lingua.

Se in precedenza è stato completato l'Avvio rapido guidato nell'area di lavoro di Kaspersky Security Center Cloud Console, il gruppo Dispositivi gestiti include criteri e attività creati con le impostazioni predefinite. Eliminare tali criteri e attività prima di importare quelli esportati da Kaspersky Security Center Web Console.

Per importare il file di esportazione in Kaspersky Security Center Cloud Console:

  1. Nel menu principale di Kaspersky Security Center Web Console, passare a OperazioniMigrazione.
  2. Nella pagina iniziale della Migrazione guidata fare clic su Importa. Nella finestra Esplora file di Windows visualizzata selezionare il file di esportazione passando alla cartella in cui è stato salvato e fare clic su Apri. Attendere finché l'icona di aggiornamento () accanto allo stato di caricamento del file non viene sostituita con un segno di spunta verde ().
  3. Fare clic su Avanti. Verrà visualizzata la pagina successiva, che mostra l'intera gerarchia dei gruppi di amministrazione di Administration Server in Kaspersky Security Center Cloud Console.
  4. Selezionare la casella di controllo accanto al gruppo di amministrazione di destinazione in cui devono essere ripristinati gli oggetti del gruppo e fare clic su Avanti. La Migrazione guidata visualizza un elenco di pacchetti di installazione di Network Agent disponibili in Kaspersky Security Center Cloud Console.
  5. Selezionare il pacchetto di installazione contenente la versione e la localizzazione appropriate di Network Agent e fare clic su Avanti.

    Selezionare il pacchetto di installazione di Kaspersky Network Agent per Windows solo se in precedenza è stato completato l’avvio rapido guidato nell'area di lavoro di Kaspersky Security Center Cloud Console e se si esegue la migrazione dei dispositivi Windows.

    Attendere finché la Migrazione guidata non crea un pacchetto di installazione indipendente. Le dimensioni massime del file del pacchetto di installazione indipendente per Network Agent sono pari a 200 MB.

    Il file viene decompresso e scaricato automaticamente nella posizione di download predefinita specificata nelle impostazioni del browser. Gli oggetti non di gruppo e gli oggetti di gruppo vengono ripristinati nel gruppo di amministrazione di destinazione.

    Al termine dell'importazione, la struttura esportata dei gruppi di amministrazione, inclusi i dettagli dei dispositivi, viene visualizzata sotto il gruppo di amministrazione di destinazione selezionato. Se il nome dell'oggetto ripristinato è identico al nome di un oggetto esistente, all'oggetto ripristinato viene aggiunto un suffisso incrementale.

    Se è stato importato l'intero gruppo Dispositivi gestiti, è consigliabile rinominare il nuovo sottogruppo importato per evitare confusione:

    1. Passare alla sezione Gerarchia dei gruppi.
    2. Fare clic sul nome del sottogruppo nella struttura dei gruppi.
    3. Nella finestra delle proprietà visualizzata, nel campo Nome, immettere un nome diverso (ad esempio "Dispositivi migrati").

    È consigliabile verificare se gli oggetti (criteri, attività e dispositivi gestiti) inclusi nell'ambito di esportazione sono stati importati correttamente in Kaspersky Security Center Cloud Console. A tale scopo, accedere alla sezione Risorse (dispositivi) e visualizzare se gli oggetti importati vengono visualizzati negli elenchi delle sottosezioni Criteri e profili, Attività e Dispositivi gestiti.

    Non è possibile ridurre a icona la Migrazione guidata ed eseguire operazioni simultanee durante l'importazione. Attendere finché le icone di aggiornamento () accanto a tutti gli elementi nell'elenco di oggetti non vengono sostituite con segni di spunta verdi (). A questo punto, l'importazione è stata completata. Successivamente, i dispositivi iniziano il passaggio a Kaspersky Security Center Cloud Console.

  6. Fare clic su Fine per chiudere la finestra della Migrazione guidata.
  7. Se si desidera trovare e scaricare nuovamente il pacchetto di installazione indipendente, accedere a Individuazione e distribuzioneDistribuzione e assegnazionePacchetti di installazione e fare clic sul pulsante Visualizza l'elenco dei pacchetti indipendenti. Nell'elenco visualizzato selezionare il pacchetto di installazione indipendente creato e fare clic sul pulsante Scarica.

    Se si utilizza Kaspersky Security Center Web Console e Kaspersky Security Center Cloud Console in dispositivi diversi, è necessario copiare il pacchetto di installazione indipendente in un'unità rimovibile o scegliere altri modi per trasferire il file.

Vedere anche:

Scenario: Migrazione senza una gerarchia di Administration Server

Hai trovato utile questo articolo?
Cosa pensi che potremmo migliorare?
Grazie per il feedback! Ci stai aiutando a migliorare.
Grazie per il feedback! Ci stai aiutando a migliorare.