Utilizzo di strumenti per l'installazione remota di applicazioni in Kaspersky Security Center per l'esecuzione di file eseguibili nei dispositivi gestiti

17 giugno 2024

ID 92470

Utilizzando la Creazione guidata nuovo pacchetto, è possibile selezionare qualsiasi file eseguibile e definire le impostazioni della riga di comando per tale file. È possibile aggiungere al pacchetto di installazione il file selezionato o l'intera cartella che lo contiene. È quindi necessario creare l'attività di installazione remota e selezionare il pacchetto di installazione che è stato creato.

Durante l'esecuzione dell'attività, il file eseguibile specificato con le impostazioni definite del prompt dei comandi verrà eseguito nei dispositivi di destinazione.

Se si utilizzano programmi di installazione in formato Microsoft Windows Installer (MSI), Kaspersky Security Center analizza i risultati dell'installazione per mezzo di strumenti standard.

Se è disponibile una licenza di Vulnerability e patch management, Kaspersky Security Center (durante la creazione di un pacchetto di installazione per qualsiasi applicazione supportata nell'ambiente aziendale) utilizza anche regole per l'installazione e l'analisi dei risultati dell'installazione presenti nel proprio database aggiornabile.

In caso contrario, l'attività predefinita per i file eseguibili attende il completamento del processo in esecuzione e di tutti i relativi processi secondari. Dopo completamento di tutti i processi in esecuzione, l'attività verrà completata correttamente, indipendentemente dal codice restituito del processo iniziale. Per modificare il comportamento di questa attività, prima di creare l'attività, è necessario modificare manualmente i file .kpd che sono stati generati da Kaspersky Security Center nella cartella del pacchetto di installazione appena creato e nelle relative sottocartelle.

Per fare in modo che l'attività non attenda il completamento del processo in esecuzione, impostare il valore dell'impostazione Wait su 0 nella sezione [SetupProcessResult]:

Esempio:

[SetupProcessResult]

Wait=0

Per fare in modo che l'attività attenda solo il completamento del processo in esecuzione in Windows, e non quello di tutti i processi secondari, impostare il valore dell'impostazione WaitJob su 0 nella sezione [SetupProcessResult], ad esempio:

Esempio:

[SetupProcessResult]

WaitJob=0

Per fare in modo che l'attività venga completata correttamente o restituisca un errore a seconda del codice restituito del processo in esecuzione, elencare i codici restituiti di operazione completata nella sezione [SetupProcessResult_SuccessCodes], ad esempio:

Esempio:

[SetupProcessResult_SuccessCodes]

0=

3010=

In questo caso, qualsiasi codice diverso da quelli elencati determinerà la restituzione di un errore.

Per visualizzare nei risultati dell'attività una stringa con un commento relativo al completamento dell'attività o un errore, immettere brevi descrizioni degli errori che corrispondono ai codici restituiti del processo nelle sezioni [SetupProcessResult_SuccessCodes] e [SetupProcessResult_ErrorCodes], ad esempio:

Esempio:

[SetupProcessResult_SuccessCodes]

0=Installazione completata

3010=È necessario un riavvio per completare l'installazione

[SetupProcessResult_ErrorCodes]

1602=Installazione annullata dall'utente

1603=Errore irreversibile durante l'installazione

Per utilizzare gli strumenti di Kaspersky Security Center per gestire il riavvio del dispositivo (se è necessario un riavvio per completare un'operazione), elencare i codici restituiti del processo che indicano che deve essere eseguito un riavvio nella sezione [SetupProcessResult_NeedReboot]:

Esempio:

[SetupProcessResult_NeedReboot]

3010=

Hai trovato utile questo articolo?
Cosa pensi che potremmo migliorare?
Grazie per il feedback! Ci stai aiutando a migliorare.
Grazie per il feedback! Ci stai aiutando a migliorare.