Sincronizzazione con il cloud: configurazione della regola di spostamento

17 giugno 2024

ID 199139

Espandi tutto | Comprimi tutto

Durante l'esecuzione di Configura ambiente cloud, viene automaticamente creata la regola Sincronizza con il cloud. La regola consente di spostare automaticamente i dispositivi rilevati in ogni polling dal gruppo Dispositivi non assegnati al gruppo Dispositivi gestiti\Cloud per rendere disponibili tali dispositivi per la gestione centralizzata. Per impostazione predefinita, la regola è attiva dopo la creazione. È possibile disabilitare, modificare o applicare la regola in qualsiasi momento.

Per modificare le proprietà della regola Sincronizza con il cloud e/o applicare la regola:

  1. Nel menu principale accedere a Individuazione e distribuzioneDistribuzione e assegnazioneRegole di spostamento.

    Viene aperto un elenco delle regole di spostamento.

  2. Nell'elenco delle regole di spostamento selezionare Sincronizza con il cloud.

    Verrà visualizzata la finestra delle proprietà delle regole.

  3. Se necessario, specificare le seguenti impostazioni nella scheda Condizioni delle regole, nella scheda Segmenti cloud:
    • Il dispositivo si trova in un segmento cloud
    • Includi gli oggetti figlio
    • Sposta i dispositivi dagli oggetti nidificati nei sottogruppi corrispondenti
    • Crea i sottogruppi corrispondenti ai contenitori dei nuovi dispositivi rilevati
    • Elimina i sottogruppi per cui non viene trovata una corrispondenza nei segmenti cloud

    Se è stata abilitata l'opzione Sincronizza gruppi di amministrazione con la struttura cloud durante la configurazione dell'ambiente cloud, la regola Sincronizza con il cloud viene creata con le opzioni Crea i sottogruppi corrispondenti ai contenitori dei nuovi dispositivi rilevati e Elimina i sottogruppi per cui non viene trovata una corrispondenza nei segmenti cloud abilitate.

    Se non è stata abilitata l'opzione Sincronizza gruppi di amministrazione con la struttura cloud, la regola Sincronizza con il cloud viene creata con queste opzioni disabilitate (deselezionate). Se l'utilizzo di Kaspersky Security Center richiede che la struttura dei sottogruppi nel sottogruppo di Dispositivi gestiti\Cloud corrisponda alla struttura dei segmenti cloud, selezionare le caselle di controllo Crea i sottogruppi corrispondenti ai contenitori dei nuovi dispositivi rilevati ed Elimina i sottogruppi per cui non viene trovata una corrispondenza nei segmenti cloud nelle proprietà della regola e quindi applicare la regola.

  4. Nell'elenco a discesa Dispositivo rilevato tramite l'API selezionare uno dei seguenti valori:
    • No. Il dispositivo non può essere rilevato tramite l'API AWS, Azure o Google, ad esempio perché si trova all'esterno dell'ambiente cloud oppure si trova nell'ambiente cloud ma non può essere rilevato tramite un'API per qualche motivo.
    • AWS. Il dispositivo viene rilevato tramite l'API AWS, ovvero è nell'ambiente cloud AWS.
    • Azure. Il dispositivo è individuato tramite l'API Azure, ovvero è nell'ambiente cloud Azure.
    • Google Cloud. Il dispositivo è individuato tramite l'API Google, ovvero è nell'ambiente cloud Google.
    • Nessun valore. Il criterio non può essere applicato.
  5. Se necessario, configurare le proprietà delle altre regole nelle altre sezioni.

Verrà configurata la regola di spostamento.

Vedere anche:

Passaggio 4. Polling dei sistemi, configurazione della sincronizzazione con il cloud e selezione delle azioni successive

Hai trovato utile questo articolo?
Cosa pensi che potremmo migliorare?
Grazie per il feedback! Ci stai aiutando a migliorare.
Grazie per il feedback! Ci stai aiutando a migliorare.