Configurazione e propagazione dei criteri: approccio incentrato sui dispositivi

23 maggio 2024

ID 177128_1

Al termine di questo scenario, le applicazioni saranno configurate in tutti i dispositivi gestiti in base ai criteri delle applicazioni e ai profili criterio specificati.

Prerequisiti

Prima di iniziare, verificare di aver installato Kaspersky Security Center Administration Server e Kaspersky Security Center Web Console (opzionale). Se è stato installato Kaspersky Security Center Web Console, è inoltre consigliabile valutare la gestione della protezione incentrata sugli utenti come opzione alternativa o aggiuntiva rispetto all'approccio incentrato sui dispositivi.

Passaggi

Lo scenario di gestione incentrata sui dispositivi delle applicazioni Kaspersky comprende i seguenti passaggi:

  1. Configurazione dei criteri delle applicazioni

    Configurare le impostazioni per le applicazioni Kaspersky installate nei dispositivi gestiti tramite la creazione di un criterio per ogni applicazione. Questo set di criteri sarà propagato ai dispositivi client.

    Quando si configura la protezione della rete in Avvio rapido guidato, Kaspersky Security Center crea il criterio predefinito per le seguenti applicazioni:

    • Kaspersky Endpoint Security for Windows: per dispositivi client basati su Windows
    • Kaspersky Endpoint Security for Linux: per dispositivi client basati su Linux

    Se è stata completata la configurazione tramite questa procedura guidata, non è necessario creare un nuovo criterio per questa applicazione. Passare alla configurazione manuale del criterio di Kaspersky Endpoint Security.

    Se si dispone di una struttura gerarchica con più Administration Server e/o gruppi di amministrazione, per impostazione predefinita gli Administration Server secondari e i gruppi di amministrazione figlio ereditano i criteri dall'Administration Server primario. È possibile forzare l'ereditarietà da parte dei gruppi figlio e degli Administration Server secondari per impedire eventuali modifiche delle impostazioni configurate nel criterio upstream. Se si desidera forzare l'ereditarietà solo di una parte delle impostazioni, è possibile bloccarle nel criterio upstream. Le restanti impostazioni sbloccate saranno disponibili per la modifica nei criteri downstream. La gerarchia di criteri creata consente di gestire in modo efficace i dispositivi nei gruppi di amministrazione.

    Istruzioni dettagliate:

  2. Creazione dei profili criterio (facoltativo)

    Se si desidera applicare differenti impostazioni dei criteri ai dispositivi all'interno di un singolo gruppo di amministrazione, creare profili criterio per tali dispositivi. Un profilo criterio è un sottoinsieme denominato di impostazioni dei criteri. Questo sottoinsieme viene distribuito nei dispositivi di destinazione insieme al criterio, integrandolo in una condizione specifica definita condizione di attivazione del profilo. I profili contengono solo le impostazioni diverse dal criterio "di base" che è attivo nel dispositivo gestito.

    Utilizzando le condizioni di attivazione del profilo, è possibile applicare diversi profili criterio, ad esempio ai dispositivi appartenenti a un determinato gruppo di protezione o a un'unità specifica di Active Directory, con una specifica configurazione hardware o contrassegnati con tag specifici. Utilizzare i tag per filtrare i dispositivi che soddisfano i criteri specificati. È ad esempio possibile creare un tag denominato Windows, contrassegnare tutti i dispositivi con sistema operativo Windows con questo tag e quindi specificare il tag come condizione di attivazione per un profilo criterio. Come risultato, le applicazioni Kaspersky installate in tutti i dispositivi che eseguono Windows verranno gestite dal profilo criterio corrispondente.

    Istruzioni dettagliate:

  3. Propagazione di criteri e profili criterio nei dispositivi gestiti

    Per impostazione predefinita, Administration Server si sincronizza automaticamente con i dispositivi gestiti ogni 15 minuti. È possibile ignorare la sincronizzazione automatica ed eseguire manualmente la sincronizzazione utilizzando il comando Forza sincronizzazione. Anche la sincronizzazione viene forzata dopo aver creato o modificato un criterio o un profilo criterio. Durante la sincronizzazione, i criteri e i profili criterio nuovi o modificati vengono propagati ai dispositivi gestiti.

    Se si utilizza Kaspersky Security Center Web Console, è possibile verificare se a un dispositivo sono stati inviati criteri e profili criterio. Kaspersky Security Center specifica la data e l'ora di invio nelle proprietà del dispositivo.

    Istruzioni dettagliate:

Risultati

Al termine dello scenario incentrato sui dispositivi, le applicazioni Kaspersky vengono configurate in base alle impostazioni specificate e propagate tramite la gerarchia di criteri.

I criteri delle applicazioni e i profili criterio configurati verranno applicati automaticamente ai nuovi dispositivi aggiunti ai gruppi di amministrazione.

Vedere anche:

Scenario di installazione principale

Gerarchia di Administration Server

Gruppi di amministrazione

Criteri

Profili criterio

Gerarchia dei criteri

Informazioni sui ruoli utente

Scenario: Configurazione della protezione di rete

Hai trovato utile questo articolo?
Cosa pensi che potremmo migliorare?
Grazie per il feedback! Ci stai aiutando a migliorare.
Grazie per il feedback! Ci stai aiutando a migliorare.