Distribuzione tramite i criteri di gruppo di Microsoft Windows

27 febbraio 2024

ID 155188

È consigliabile eseguire la distribuzione iniziale dei Network Agent tramite i criteri di gruppo di Microsoft Windows se sono soddisfatte le seguenti condizioni:

  • Il dispositivo fa parte di un dominio Active Directory.
  • L'accesso al controller di dominio viene concesso con i diritti di amministratore, che consentono di creare e modificare i criteri di gruppo di Active Directory.
  • I pacchetti di installazione configurati possono essere spostati nella rete che ospita i dispositivi gestiti di destinazione (in una cartella condivisa disponibile per la lettura da parte di tutti i dispositivi di destinazione).
  • Lo schema di distribuzione consente di attendere il successivo riavvio abituale dei dispositivi di destinazione prima di avviare la distribuzione nei Network Agent su di essi (oppure è possibile forzare l'applicazione di un criterio di gruppo di Windows in tali dispositivi).

Questo schema di distribuzione comprende quanto segue:

  • Il pacchetto di distribuzione dell'applicazione in formato Microsoft Installer (pacchetto MSI) è disponibile in una cartella condivisa (una cartella per cui gli account LocalSystem dei dispositivi di destinazione dispongono di autorizzazioni di lettura).
  • Nel criterio di gruppo di Active Directory, viene creato un oggetto di installazione per il pacchetto di distribuzione.
  • L'ambito di installazione è impostato specificando l'unità organizzativa (UO) e / o il gruppo di protezione che include i dispositivi di destinazione.
  • Al successivo accesso al dominio di un dispositivo di destinazione (prima che gli utenti del dispositivo accedano al sistema), tutte le applicazioni installate vengono esaminate per verificare che sia presente l'applicazione richiesta. Se l'applicazione non viene trovata, il pacchetto di distribuzione viene scaricato dalla risorsa specificata nel criterio e quindi viene installato.

Un vantaggio di questo schema di distribuzione è il fatto che le applicazioni assegnate sono installate nei dispositivi di destinazione durante il caricamento del sistema operativo, prima che l'utente acceda al sistema. Anche se un utente con diritti sufficienti rimuove l'applicazione, questa sarà reinstallata al successivo avvio del sistema operativo. Lo svantaggio di questo schema di distribuzione è che le modifiche apportate dall'amministratore al criterio di gruppo non hanno effetto finché i dispositivi non vengono riavviati (se non vengono utilizzati strumenti aggiuntivi).

È possibile utilizzare i criteri di gruppo per installare sia Network Agent che altre applicazioni se i relativi programmi di installazione sono in formato Windows Installer.

Inoltre, quando si seleziona questo metodo di distribuzione, è necessario valutare il carico sulla risorsa file da cui saranno copiati i file nei dispositivi di destinazione dopo l'applicazione del criterio di gruppo di Windows. È inoltre necessario scegliere il metodo di invio del pacchetto di installazione configurato a tale risorsa, nonché il metodo di sincronizzazione delle modifiche attinenti nelle relative impostazioni.

Gestione dei criteri di Microsoft Windows tramite l'attività di installazione remota di Kaspersky Security Center

Questo metodo di distribuzione è disponibile solo se l'accesso al controller di dominio, contenente i dispositivi di destinazione, è possibile dal dispositivo Administration Server, mentre la cartella condivisa di Administration Server (in cui vengono archiviati i pacchetti di installazione) è accessibile per la lettura dai dispositivi di destinazione. Per i motivi precedenti, questo metodo di distribuzione non viene considerato applicabile a MSP.

Installazione non assistita delle applicazioni tramite i criteri di Microsoft Windows

L'amministratore può creare autonomamente gli oggetti richiesti per l'installazione in un criterio di gruppo di Windows. In questo caso è necessario caricare i pacchetti in un file server indipendente e fornire un collegamento a tali pacchetti.

Sono possibili i seguenti scenari di installazione:

  • L'amministratore crea un pacchetto di installazione e ne imposta le proprietà in Administration Console. L'amministratore copia quindi l'intera sottocartella EXEC di questo pacchetto dalla cartella condivisa di Kaspersky Security Center in una cartella su una risorsa file dedicata dell'organizzazione. L'oggetto criteri di gruppo fornisce un collegamento al file MSI di questo pacchetto archiviato in una sottocartella sulla risorsa file dedicata dell'organizzazione.
  • L'amministratore scarica da Internet il pacchetto di distribuzione dell'applicazione (incluso quello di Network Agent) e lo carica nella risorsa file dedicata dell'organizzazione. L'oggetto criteri di gruppo fornisce un collegamento al file MSI di questo pacchetto archiviato in una sottocartella sulla risorsa file dedicata dell'organizzazione. Le impostazioni di installazione sono definite configurando le proprietà MSI o configurando i file di trasformazione MST.

Vedere anche:

Installazione di un'applicazione utilizzando i criteri di gruppo di Active Directory

Hai trovato utile questo articolo?
Cosa pensi che potremmo migliorare?
Grazie per il feedback! Ci stai aiutando a migliorare.
Grazie per il feedback! Ci stai aiutando a migliorare.