Modalità di clonazione del disco di Network Agent

24 gennaio 2024

ID 115004

La clonazione del disco rigido di un dispositivo di riferimento è un popolare metodo di installazione del software nei nuovi dispositivi. Se Network Agent viene eseguito in modalità standard nel disco rigido del dispositivo di riferimento, si verifica il seguente problema:

Dopo la distribuzione dell'immagine del disco di riferimento con Network Agent nei nuovi dispositivi, questi vengono visualizzati in Administration Console con una singola icona. Questo problema si verifica perché la procedura di clonazione comporta il mantenimento nei nuovi dispositivi di dati interni identici, utilizzati da Administration Server per associare un dispositivo a un'icona in Administration Console.

Una specifica modalità di clonazione del disco di Network Agent consente di evitare i problemi associati a una visualizzazione errata dei nuovi dispositivi in Administration Console dopo la clonazione. Utilizzare questa modalità durante la distribuzione del software (con Network Agent) nei nuovi dispositivi tramite la clonazione del disco.

Nella modalità di clonazione del disco, Network Agent continua a funzionare, ma non si connette ad Administration Server. Quando si esce dalla modalità di clonazione, Network Agent elimina i dati interni, in base ai quali Administration Server associa più dispositivi a una singola icona in Administration Console. Al termine della clonazione dell'immagine del dispositivo di riferimento, i nuovi dispositivi sono visualizzati correttamente in Administration Console (con singole icone).

Scenario di utilizzo della modalità di clonazione del disco di Network Agent

  1. L'amministratore installa Network Agent in un dispositivo di riferimento.
  2. L'amministratore verifica la connessione di Network Agent ad Administration Server utilizzando l'utilità klnagchk.
  3. L'amministratore abilita la modalità di clonazione del disco di Network Agent.
  4. L'amministratore installa il software e le patch nel dispositivo e lo riavvia tutte le volte che risulta necessario.
  5. L'amministratore clona il disco rigido del dispositivo di riferimento in qualsiasi numero di dispositivi.
  6. Ogni copia clonata deve soddisfare le seguenti condizioni:
    1. Il nome del dispositivo deve essere modificato.
    2. Il dispositivo deve essere riavviato.
    3. La modalità di clonazione del disco deve essere disabilitata.

Abilitazione e disabilitazione della modalità di clonazione del disco utilizzando l'utilità klmover

Per abilitare o disabilitare la modalità di clonazione del disco di Network Agent:

  1. Eseguire l'utilità klmover nel dispositivo in cui è installato Network Agent da clonare.

    L'utilità klmover si trova nella cartella di installazione di Network Agent.

  2. Per abilitare la modalità di clonazione del disco, immettere il seguente comando nel prompt dei comandi di Windows: klmover -cloningmode 1.

    Network Agent passa alla modalità di clonazione del disco.

  3. Per richiedere lo stato corrente della modalità di clonazione del disco, immettere il seguente comando nel prompt dei comandi: klmover -cloningmode.

    La finestra dell'utilità indicherà se la modalità di clonazione del disco è abilitata o disabilitata.

  4. Per disabilitare la modalità di clonazione del disco, immettere il seguente comando nella riga di comando dell'utilità: klmover -cloningmode 0.

Vedere anche:

Distribuzione tramite l'acquisizione e la copia dell'immagine di un dispositivo

Preparazione di un dispositivo di riferimento in cui è installato Network Agent per la creazione di un'immagine del sistema operativo

Hai trovato utile questo articolo?
Cosa pensi che potremmo migliorare?
Grazie per il feedback! Ci stai aiutando a migliorare.
Grazie per il feedback! Ci stai aiutando a migliorare.