Kaspersky Endpoint Security 12 for Windows

Ripristino dell'accesso ai file criptati

8 luglio 2024

ID 128083

Quando i file vengono criptati, Kaspersky Endpoint Security riceve una chiave di criptaggio necessaria per accedere direttamente ai file criptati. Utilizzando questa chiave di criptaggio, un utente con qualsiasi account Windows attivo durante il criptaggio dei file può accedere direttamente ai file criptati. Gli utenti con account Windows inattivi durante il criptaggio dei file devono eseguire la connessione a Kaspersky Security Center per accedere ai file criptati.

I file criptati possono risultare inaccessibili nelle seguenti circostanze:

  • Le chiavi di criptaggio sono archiviate nel computer dell'utente, ma non è disponibile la connessione a Kaspersky Security Center per la gestione delle chiavi. In questo caso, l'utente deve richiedere l'accesso ai file criptati all'amministratore della rete LAN.

    Se l'accesso a Kaspersky Security Center non è disponibile, è necessario:

    • Richiedere una chiave di accesso per accedere ai file criptati nei dischi rigidi del computer.
    • Per accedere ai file criptati archiviati nelle unità rimovibili, richiedere chiavi di accesso distinte per i file criptati in ogni unità rimovibile.
  • I componenti di criptaggio sono stati eliminati dal computer dell'utente. In questo caso, l'utente può aprire i file criptati nei dischi locali e rimovibili, ma il contenuto dei file risulterà criptato.

    L'utente può utilizzare i file criptati nelle seguenti circostanze:

    • I file sono inseriti in pacchetti criptati creati su un computer in cui è installato Kaspersky Endpoint Security.
    • I file sono archiviati su unità rimovibili in cui è stata consentita la modalità portatile.

Per ottenere l'accesso ai file criptati, l'utente deve avviare la procedura di ripristino (richiesta-risposta).

Il ripristino dell'accesso ai file criptati prevede i seguenti passaggi:

  1. L'utente invia un file della richiesta di accesso all'amministratore (vedere la figura seguente).
  2. L'amministratore aggiunge il file della richiesta di accesso a Kaspersky Security Center, crea un file della chiave di accesso e invia il file all'utente.
  3. L'utente aggiunge il file della chiave di accesso a Kaspersky Endpoint Security e ottiene l'accesso ai file.

    Una finestra con un file di richiesta per accedere ai dati criptati. L'utente può salvare il file generato su disco o inviarlo via e-mail.

    Ripristino dell'accesso ai file criptati

Per avviare la procedura di ripristino, l'utente deve tentare di accedere a un file. Di conseguenza, Kaspersky Endpoint Security creerà un file della richiesta di accesso (un file con estensione KESDC), che l'utente deve inviare all'amministratore, ad esempio tramite e-mail.

Kaspersky Endpoint Security genera un file della richiesta di accesso a tutti i file criptati archiviati nell'unità del computer (unità locale o unità rimovibile).

Come ottenere un file della chiave di accesso ai dati criptati in Administration Console (MMC)

Come ottenere un file della chiave di accesso ai dati criptati in Web Console

Dopo la ricezione del file della chiave di accesso ai dati criptati, l'utente deve eseguire il file facendo doppio clic. Successivamente, Kaspersky Endpoint Security concederà l'accesso a tutti i file criptati archiviati nell'unità. Per accedere ai file criptati archiviati in altre unità, è necessario ottenere un file della chiave di accesso separato per ciascuna unità.

Hai trovato utile questo articolo?
Cosa pensi che potremmo migliorare?
Grazie per il feedback! Ci stai aiutando a migliorare.
Grazie per il feedback! Ci stai aiutando a migliorare.